Dopo un anno di stop, domani, domenica 5 dicembre 2021 si terrà la 13a CRAI CagliariRespira. Oltre alla Mezza Maratona, si correranno la KARALIStaffetta e e la SeiKilometri. In gara Mohamed Hajjy che in novembre ha fatto gare straordinarie

La CRAI CagliariRespira ha ufficialmente inaugurato la sua tredicesima edizione questo pomeriggio con le gare dedicate ai più piccoli, le KidsRun. Oltre 250 bambini hanno invaso la Fiera Internazionale della Sardegna, cimentandosi nelle varie distanze previste: bambini 5, 6 e 7 anni – distanza 100 metri, 8 e 9 anni – distanza 300 metri, 10 e 11 anni – distanza 600 metri, 12 e 13 anni – distanza 1000 metri, 14-15 – distanza 1500 metri, e 16-17 – distanza 3000 metri. Una vera e propria festa dello sport che si è conclusa con la premiazione di tutti i partecipanti: ogni bambino ha infatti ricevuto, al raggiungimento del traguardo, la medaglia ritraente il profilo dell’elefantino simbolo di Cagliari, come ricordo del pomeriggio trascorso.

DOMANI LA 21KM, LA KARALISTAFFETTA E LA SEIKILOMETRI – E domani si entrerà nel vivo della manifestazione con la mezza maratona: oltre 850 atleti invaderanno la città di Cagliari per correre lungo i 21km previsti dalla gara, tra le vie del centro storico, già addobbato con luci e mercatini natalizi, e la zona paesaggistica del Poetto/Molentargius. Per quanto riguarda la KaraliStaffetta si contano più di 240 iscritti, mentre per la SeiKilometri si registrano al momento circa 700 presenze.

GLI ATLETI – In gara, come detto, Mohamed Hajjy (Atl. Castenaso Celtic Druid) capace di correre 209 maratone in carriera e tenere il record di sette vittorie consecutive alla Maratona di Malta. Arriva da uno straordinario novembre dove è arrivato terzo in 2h23’44” alla maratona di Napoli del 13 novembre, poi ha vinto in 2h21’13” la Hoka Verona Marathon il 20 novembre e infine domenica scorsa 28 novembre è arrivato al traguardo in 2h22’08”, settimo assoluto e primo italiano classificato alla Asics Firenze Marathon. Il personal best sulla mezza maratona di 1h02’34” ottenuto a Dordrecht nel 2007 lo rende l’atleta più forte in gara e dunque il candidato numero uno alla vittoria.

A sfidarlo saranno Khalid Jbari (Atl. Club 96 Alperia) con il suo pb di 1h07’05” registrato a Udine nel 2017 e praticamente replicato a Verona lo scorso 21 novembre quando si è presentato quarto assoluto al traguardo in 1h07’19”. Corrono sulle strade di casa, invece, Oualid Abdelkader e Claudio Solla, entrambi in forze al Cagliari Marathon Club, società organizzatrice dell’evento. Abdelkader è forte di 1h07’15” ottenuto a Uta nel 2008 e conosce bene il percorso grazie alle sue prestazioni del 2008, 2009 2013 2016 e nel 2018, nel 2008 e nel 2009 sul gradino più alto del podio, secondo nel 2016. Claudio Solla vanta un personale sulla distanza di 1h10’27” ottenuto a Verona nel 2020 e altre due partecipazioni, nel 2016, quando si era classificato 15esimo e nel 2017, ottavo assoluto.

Tra le donne, Raimonda Nieddu (ASD Cagliari Atletica Leggera), personale sulla distanza di 1h16’54” registrato a Terni nel 2020. Anche la Nieddu conosce bene queste strade avendo partecipato nel 2016 quando si era classificata quarta, ad una manciata di secondi dalla sua più diretta rivale, Alice Capone (Athletic Team Sassari), recentemente al personale di 1h21’48” ad Alghero. Veterana di questa manifestazione, presente nel 2013, 2014, 2016 e 2017, ha collezionato un quarto posto nel 2013 e nel 2016, terza nel 2014.

 

IL PERCORSO 0-5km viale Diaz – via Roma – Largo Carlo Felice – piazza Yenne – corso Vittorio Emanuele – viale Trento – viale Trieste. 5-10 km – viale Sant’Avendrace – viale Trieste – via Roma – viale Diaz – viale Diaz (piazza Manlio Scopigno) – viale Campioni d’Italia 1969/1970 – viale Poetto. 10-15 km –Lungomare Poetto – Lungomare Poetto (Vecchio Ospedale Marino) – Parco Molentargius Saline (canale Idrovora) – Parco Molentargius Saline (lungo canale La Palma). 15-21 km – Parco Molentargius Saline (via La Palma) – ingresso pista ciclabile – Ciclabile canale La Palma (sino al molo Sant’Elmo) – via Caboto/Su Siccu (sottopasso piazza Marco Polo) – ingresso Fiera (piazza Marco Polo) – traguardo finale all’interno della Fiera internazionale della Sardegna. Fondo regolare sia per quanto riguarda l’asfalto sia per lo sterrato di Molentargius.

 CR21_BIGMAP_page-0001

CORRERE IN SICUREZZA – Come ogni manifestazione sportiva in tempo di pandemia, anche la CRAI CagliariRespira applicherà alla lettera il protocollo organizzativo FIDAL per le competizioni su strada. Ogni atleta (21km, KARALIStaffetta, SeiKilometri) dovrà infatti obbligatoriamente essere in possesso del GREEN-PASS in corso di validità e ottenuto attraverso le condizioni previste dalla normativa, e consegnare il giorno stesso dell’evento l’autodichiarazione anti-COVID19. Inoltre, nei primi 500 metri di corsa tutti gli atleti dovranno indossare correttamente la mascherina che potrà poi essere tenuta sul braccio o buttata dentro appositi contenitori disposti accuratamente lungo il percorso.

Il green pass verrà inoltre richiesto per poter accedere al Padiglione I della Fiera, luogo in cui avverrà il ritiro dei pettorali e dei pacchi gara.

All’interno del quartiere fieristico sarà obbligatorio l’uso della mascherina, anche negli spazi aperti.